Lo scorso 3 marzo a Milano si è svolto il Body Positive Catwalk, un flash mob che ha visto la partecipazione di circa 150 persone, donne e uomini di diversa taglia, etnia, età che hanno sfilato in Piazza del Duomo per promuovere il messaggio universale di amore per sé stessi e per gli altri. Alice Sommariva era presente con l’olio You da lei ideato. Un olio extravergine di oliva che sposa qualunque causa a sostegno delle donne.

Body Positive Catwalk, di cosa si tratta?

Cerchiamo di capire meglio che cos’è il Body Positive Catwalk e perché abbiamo voluto sostenerlo. Questa iniziativa nasce grazie a Laura Brioschi, modella curvy internazionale, che insieme al compagno ha dato vita all’ Associazione Body Positive Catwalk, organizzazione no profit per la tutela dei diritti del cittadino.

Durante la manifestazione del 3 marzo, tutti i partecipanti si sono letteralmente spogliati, rimanendo in biancheria intima, per mostrare il proprio corpo di cui andare fieri, nonostante difetti e disabilità. Non si è trattato di esibizionismo o ostentazione ma di un atto simbolico e allo stesso tempo molto diretto e concreto: hanno invitato a spogliarsi dei pregiudizi e a mostrarsi in maniera autentica, senza inganni. Un gesto capace di veicolare messaggi molto importanti, primo fra tutti l’accettazione di sé stessi, del proprio fisico al di là di qualunque imperfezione e l’accettazione degli altri, contro ogni forma di discriminazione e bullismo. Perché quante volte si definisce qualcuno e lo si giudica solo per come appare fisicamente? Il Body Positive Catwalk dice basta a questo genere di sopruso e promuove il senso di self-confidence e aggregazione. Se lo desiderate, potete unirvi alla numerosissima community e donare per sostenere questa causa.

Al Body Positive Catwalk hanno sfilato donne e uomini di diversa taglia, accomunati dalla voglia di trasmettere l’idea per cui essere belli, piacersi e piacere agli altri non significa adeguarsi a un canone imposto. Anche perché inseguire quei modelli estetici irraggiungibili propinati dai media può significare perdere la propria identità – ciò che ci rende noi stessi, unici e autentici – e la propria salute. Lo sa bene la stessa Laura, che in passato ha sofferto di bulimia.

Vogliamo ricordare alcuni tra i partecipanti, come Nina Rima, modella che lo scorso aprile ha perso una gamba e oggi sfoggia fiera la sua protesi. Benedetta De Luca, avvocatessa che vive sulla sedia a rotelle dalla nascita e vuole dimostrare come ci si possa sentire belle e femminili nonostante la disabilità. Maximiliano Ulivieri, docente, scrittore in sedia a rotelle che ha creato una piattaforma pensata per tutte le persone diversamente abili che viaggiano. O Milena Palumbo con il viso segnato in seguito a un tumore. E ancora Francesca Conti bellissima con la sua vitiligine.

 

Perché l’olio You firmato Sommariva era presente?

Ma perché raccontiamo del flash mob e delle storie di queste persone? Alice Sommariva ha presenziato all’evento portando con sé You, l’olio extravergine di oliva monocultivar Taggiasca di sua creazione. Il progetto legato a You nasce con l’intento di sostenere la lotta di tutte le donne che ogni giorno combattono contro malattie, soprusi e violenze. Ecco spiegato perché era importante partecipare a questa mobilitazione contro pregiudizi e discriminazioni sulla base dell’aspetto fisico, soprattutto femminile. Questa battaglia solidale non è solo simbolica ma anche concreta, infatti parte del ricavato della vendita di You andrà in beneficenza.

Alimentazione mediterranea? Sì grazie, ma con l’olio Sommariva

Al termine del flash mob c’è stata una festa con un rinfresco a base di molti prodotti del Frantoio Sommariva. Un altro momento di aggregazione importante in cui condividere oltre agli stessi ideali, lo stesso ottimo cibo. La crema di olive taggiasche, the crema di rucola bio, the crema di acciughe, il pesto genovese, the crema di pomodori bio e lo stesso olio extravergine di oliva, spalmati su una fetta di pane sono quanto di più buono si possa mangiare. I prodotti del frantoio Sommariva infatti, sono semplici, genuini e simbolo della sana alimentazione mediterranea. Perché non ha importanza essere taglia 40 o 50, quello che conta è mangiare in maniera sana, equilibrata senza avere l’ossessione della bilancia.

en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)